Il Ferro di Cavallo è un Simbolo Portafortuna

0
6128
ferro di cavallo

Il ferro di cavallo è uno dei talismani portafortuna più popolari, è considerato fin dai tempi lontani, un amuleto efficace contro gli spiriti maligni e i demoni.

Il ferro come simbolo

Il ferro è considerato simbolicamente inferiore agli altri metalli, ma è anche simbolo di robustezza e testardaggine. E’ sia uno strumento del bene, sia uno strumento del male.

Protegge contro le influenze nefaste, infatti, per questa sua qualità magica, venivano forgiati anelli e amuleti e spesso si raccomandava di portare con  sé dei chiodi, ma allo stesso tempo è associato come arma e di conseguenza alla guerra e alla morte. E’ collegato a Marte, il Dio della guerra, il colore rosso della sua ruggine ricorda quello del sangue.

dio Marte
Dio Marte

Nella Cina antica era considerato un simbolo della forza e spesso venivano messe delle figure fatte di ferro sugli argini dei fiumi, perché pensavano che allontanasse, poiché da loro temuto, i draghi marini.

Il ferro è protettore dei raccolti e simbolo di fertilità, presso i Wachaga o Chaga , un gruppo etnico della Tanzania che vive alle pendici del Monte Kilimangiaro. Le donne usano portare collane e braccialetti di ferro, perché favoriscono la fertilità e guariscono i bambini malati.

Ferro di cavallo – come si appende? E perché porta fortuna?

La sua forma a falce di luna e la sua funzione di calamita attraggono la fortuna, e pure il suo legame col cavallo, un animale dotato di una carica magica e simbolo di forza e vitalità, inoltre è anche sacro perché è il prodotto della forgia. Il ferro di cavallo appeso sulle porte, allontana il malocchio e annienta l’aura negativa dei visitatori che varcano la soglia.

Le sue punte vanno messe rigorosamente rivolte all’insù, diventando, in questo modo, antenne che assorbono l’energia cosmica. A volte viene messo in orizzontale in modo da formare una C, la C di Cristo, come protezione in campo religioso. Le punte in basso, invece non vanno mai messe, perché s’invertono i flussi e attirano le forze oscure.

ferro di cavallo portafortuna

Spesso i marinai, usano inchiodare un ferro di cavallo sull’albero principale della propria barca, perché ritengono che sia un talismano che li protegge contro le tempeste. Si pensa che sia dovuto al fatto che il ferro e lo zoccolo del cavallo diventano tutt’uno con la madre terra, rendendo stabile cavallo e cavaliere. In questo modo, il marinaio, crede che anche la barca possa diventare più solida e sicura, in contrapposizione al mare, spesso agitato e pieno d’insidie.

Per portare davvero fortuna, il ferro di cavallo, deve essere trovato per strada e poi appeso sulla porta di casa.

Leggi anche:

Articolo precedenteVeronica Cybo – Lo Spettro dell’Ospedale Serristori
Articolo successivoPonte del Diavolo a Lucca e la sua Leggenda
Sabrina Parigi è nata a Firenze e lì ha frequentato un corso di trucco di base, trucco teatrale ed effetti speciali. Da sempre appassionata di cinema, si è documentata accuratamente e a lungo su regia, sceneggiatura, soggetto e dialoghi per il cinema. Nel 2008 ha dato vita, insieme ad altri soci, all'associazione culturale di cinema indipendente “Le Tre Pietre”, che ha come scopo la realizzazione di corti/medi/lungometraggi, documentari, videoclip e la divulgazione delle arti in genere. Nel 2007 dirige e interpreta il corto Le Tre Pietre, nel 2008 Crypto, ottenendo la nomination come miglior regia esordiente al Festival di Roma “Corto.it”. Nel 2009 realizza il documentario Piccole e curiose storie fiorentine, selezionato e apprezzato in numerosi festival, al quale è seguita una versione più completa ed accurata, dal titolo Firenze curiosità e leggende. Negli ultimi anni ha continuato a fare ricerche sulle origini di antiche leggende e superstizioni, creando nel 2017 il sito Leggende, Curiosità, Misteri e Paranormale, sostituito nel 2018 dal sito migliorato e completo 3pietre.it