Stenterello: la Storia della Maschera di Carnevale Fiorentina

0
1559
stenterello

Stenterello è la maschera di carnevale tradizionale di Firenze, fu anche l’ultima maschera del Teatro dell’Arte.

La maschera di Stenterello è stata creata alla fine del settecento dall’orologiaio di Rifredi, Luigi Del Buono. Nato il 20 aprile 1751, l’attore comico Del Buono, ha creato un personaggio di popolano fiorentino, burlone e scanzonato, che nella vita andava avanti con spensieratezza e arguzia, anche negli “stenti”.

Del Buono, lavorava come orologiaio in Piazza del Duomo, ma vendette la bottega nel 1782 per via della sua grande passione per il teatro. Come il suo personaggio era piccolo di statura, magro, di carnagione pallida e la fronte spaziosa, pareva cresciuto a “stento”.

La Maschera di Stenterello

stenterello maschera

Il costume di Stenterello è stato ideato e disegnato senza maschera. Porta una giacca molto lunga a falde di colore azzurro sopra una sottoveste di tinte vivaci, il panciotto giallo, dei calzoni corti e neri e delle calze di colori differenti, una rossa e l’altra a righe o a fantasia e delle scarpe a fibbia basse. Per copricapo una lucerna nera con fregio che copriva i suoi capelli che consistevano in un codino striminzito.

Il personaggio di stenterello non è coraggioso ma è sempre dalla parte dei più deboli. Tra le maschere dialettali, si distingueva perché essendo fiorentino, anche parlando in vernacolo, era un dialetto comprensibile a tutti. Le sue commedie riscuotevano un gran successo in quanto erano scritte per tutta la famiglia e nonostante ci fossero battute pungenti erano prive di volgarità. La popolarità fu tanta che dovette anche stamparle.

Un esempio delle commedie di Luigi Del Buono (Stenterello) in versi:

Signori fiorentini, levatevi il cappello

Nel legger questo invito che a voi fa Stenterello;

E ve lo scrisse in versi, con rima assai faceta

Perché in tempo di pioggia anch’esso fa il poeta!

Come ci ricorda l’Artusi, Luigi Del Buono, nella vita di tutti i giorni era quello che tutti definivano un uomo buono e onesto, docile, sorridente e religioso.

L’attore si sposò con Faustina Zandonati, una cagliaritana dal carattere deciso, la primadonna della sua compagnia. Quando lei morì nel 1821, si ritirò dalle scene e visse in solitudine nella sua casa di Borgo Ognissanti, poco distante dal teatro.

Morì 11 anni più tardi, il 30 ottobre 1832 e venne sepolto nella cappella dedicata alla Madonna del Chiostro della chiesa di Ognissanti. Quello che c’è scritto sulla sua epigrafe lo scrisse lui stesso:

“LUIGI DEL BUONO FUI

CHE DA VIVENTE DESTINAVO QUESTO MARMO

PER SOVRAPPORSI ALLA MIA FREDDA SALMA

PRESSO QUEST’ARA SACRA ALLA GRAN VERGINE.

IN CARITÀ PREGO CHI LEGGERÀ DI RECITARE

IL DE PROFUNDIS E LA SEGUENTE GIACULATORIA

IN LODE DELLA NOSTRA AVVOCATA

MARIA SANTISSIMA

CHE CIO’ SARÀ  SOLLIEVO ALL’ANIMA MIA

E DI MERITO A QUEL DEVOTO CHE LA SUFFRAGHERÀ”

luigi del buono

Leggi anche:

Articolo precedenteTocco Ferro, perché si dice così? Toccare Ferro porta fortuna?
Articolo successivoPonte del Diavolo, Patto col Diavolo a Cividale?
Sabrina Parigi è nata a Firenze e lì ha frequentato un corso di trucco di base, trucco teatrale ed effetti speciali. Da sempre appassionata di cinema, si è documentata accuratamente e a lungo su regia, sceneggiatura, soggetto e dialoghi per il cinema. Nel 2008 ha dato vita, insieme ad altri soci, all'associazione culturale di cinema indipendente “Le Tre Pietre”, che ha come scopo la realizzazione di corti/medi/lungometraggi, documentari, videoclip e la divulgazione delle arti in genere. Nel 2007 dirige e interpreta il corto Le Tre Pietre, nel 2008 Crypto, ottenendo la nomination come miglior regia esordiente al Festival di Roma “Corto.it”. Nel 2009 realizza il documentario Piccole e curiose storie fiorentine, selezionato e apprezzato in numerosi festival, al quale è seguita una versione più completa ed accurata, dal titolo Firenze curiosità e leggende. Negli ultimi anni ha continuato a fare ricerche sulle origini di antiche leggende e superstizioni, creando nel 2017 il sito Leggende, Curiosità, Misteri e Paranormale, sostituito nel 2018 dal sito migliorato e completo 3pietre.it