Camelot: il Leggendario Castello di Re Artù è Esistito Davvero?

0
360
camelot

La residenza di Re Artù: è esistita?

Quando si parla di Re Artù diventa impossibile non accennare al luogo dove questi ha vissuto per moltissimi anni: Camelot. La sua leggendaria residenza, un castello probabilmente grandioso, è ancor oggi oggetto di numerosi dibattiti e discussioni.

Alcuni ritengono che il castello di Camelot non sia mai esistito e faccia esso stesso parte della leggenda legata a Re Artù.

Tuttavia, ci sono degli storici che sostengono il contrario: la leggenda di Re Artù, dunque, non sarebbe propriamente una leggenda e Camelot sarebbe solo un nome alternativo di un preciso castello che esiste anche ai giorni nostri. Secondo la leggenda, il castello di Camelot passò di proprietà a Re Artù dopo che questi si sposò con sua moglie, Ginevra.

leggenda di re artù

A tal proposito sono state avanzate diverse ipotesi. Basti pensare che secondo la stessa leggenda, Camelot era la capitale dello Stato locale; probabilmente si trattava di un piccolo Stato che comparve sull’isola della Gran Bretagna nel periodo immediatamente successivo alla scomparsa dell’Impero Romano.

I fatti storici che ci parlano di Camelot sono pochissimi, motivo per cui avanzare delle tesi risulta estremamente rischioso. Ciononostante, esistono comunque degli storici seri che hanno provato a risolvere il mistero di Camelot.

Dove si trova Camelot?

La fonte principale che ci parla di Camelot è Chrétien de Troyes, un nobile che compose un poema epico basato proprio sul mito di Re Artù. Proprio egli per la prima volta nella storia cita Camelot in un passo relativo a Lancilotto. Il riferimento a Camelot ebbe un successo così grande, che sempre più autori iniziarono a riferirsi a Camelot sviluppando ciò che attualmente consideriamo la base della mitologia arturiana.

cadbury castle
Cadbury Castle

Sfortunatamente, nessun autore ha mai chiarito la reale collocazione geografica della residenza di Re Artù. Per questo riferirsi a un luogo geografico in particolare diventa pressoché impossibile. Ciononostante, sulla base di alcuni riferimenti naturali sono state avanzate alcune ipotesi. Tra queste spiccano dei luoghi abbastanza famosi al giorno d’oggi (come il Cadbury Castle del Somerset o il Tintagel Castle nel nord della Cornovaglia).

tintagel castle
Tintagel Castle
tintagel

Tintagel Castle in Cornovaglia

A queste due ipotesi principali, si aggiunge il Dinerth Castle, un castello vicinissimo al fiume Arth, nel Galles. Alcuni hanno anche avanzato un’altra teoria abbastanza curiosa delineando delle analogie strutturali tra Camelot e Viroconium, un’antica città romana fortificata che venne progressivamente abbandonata.

Tra le altre proposte spicca il Saltwell Park, nel Gateshead e il Caerleon-on-Usk, un favoloso posto del Galles meridionale. In ogni caso, tutti i riferimenti sono abbastanza azzardati e non c’è alcuna certezza relativa al fatto che Camelot sia davvero esistito.

Alcuni, in effetti, hanno provato a ipotizzare una locazione di Camelot partendo dal suo nome per collegarlo a Camulodunum, un’antica fortezza di Colchester. Anche in questo caso, però, c’è un problema: la fortezza in questione si trova nell’Essex (ovvero nell’Anglia orientale). Si tratta di un regno in cui Camelot non poteva sorgere, in quanto l’Anglia orientale era descritta nel mito come un territorio diverso. Dunque, ancor oggi la locazione del Regno di Camelot è avvolta dalla leggenda.

Caerleon

Caerleon-on-Usk

Camelot è esistita davvero?

Quando si parla della reale esistenza del castello di Re Artù, gli animi tengono a scaldarsi troppo facilmente. Ciò che è certo è che al giorno d’oggi non abbiamo delle reali e concrete prove relative alla reale esistenza di Camelot, motivo per cui si possono solo fare teorie in merito.

D’altro canto, una massiccia presenza di storie, miti e leggende in merito al Regno di Camelot e a tutte le relative vicende fa intuire che una base storica in merito ci possa comunque essere.

Questo perché la fonte primaria (ricordiamolo, è Chrétien de Troyes) era abbastanza seria. Non si trattava semplicemente di un bardo che poteva permettersi d’inventare le storie a partire da zero; tutt’altro: il personaggio in questione traeva sempre una grande ispirazione dagli eventi accaduti realmente. Per questo continuano le discussioni sul prototipo di Camelot, ma anche sulle reali figure dei principali eroi di queste storie.

castello di re artù
Serie TV basate sulla leggendaria Camelot
  • Merlin – 2008-2012, serie TV che racconta le avventure del mago Merlino e il suo rapporto con Artù Pendragon.
  • Camelot – serie TV del 2011, una sola stagione composta da 10 episodi basata sulla leggenda di Re Artù

Leggi anche:

Articolo precedenteLago di Braies e la Leggenda sulle sue Origini
Articolo successivoTroll: Creatura Mitologica Protagonista di Numerose Leggende
Sabrina Parigi è nata a Firenze e lì ha frequentato un corso di trucco di base, trucco teatrale ed effetti speciali. Da sempre appassionata di cinema, si è documentata accuratamente e a lungo su regia, sceneggiatura, soggetto e dialoghi per il cinema. Nel 2008 ha dato vita, insieme ad altri soci, all'associazione culturale di cinema indipendente “Le Tre Pietre”, che ha come scopo la realizzazione di corti/medi/lungometraggi, documentari, videoclip e la divulgazione delle arti in genere. Nel 2007 dirige e interpreta il corto Le Tre Pietre, nel 2008 Crypto, ottenendo la nomination come miglior regia esordiente al Festival di Roma “Corto.it”. Nel 2009 realizza il documentario Piccole e curiose storie fiorentine, selezionato e apprezzato in numerosi festival, al quale è seguita una versione più completa ed accurata, dal titolo Firenze curiosità e leggende. Negli ultimi anni ha continuato a fare ricerche sulle origini di antiche leggende e superstizioni, creando nel 2017 il sito Leggende, Curiosità, Misteri e Paranormale, sostituito nel 2018 dal sito migliorato e completo 3pietre.it