Il Lago Natron e gli Animali Pietrificati

0
2004

Una gioia per gli occhi, questo splendido lago che si trova in Tanzania, ma purtroppo al tempo stesso cela un terribile segreto. Il lago Natron, sarebbe un piccolo inferno sulla terra per gli animali che osassero avventurarsi, il suo composto letale è il carbonato idrato di sodio conosciuto proprio col nome “natron”, le sue acque risultano simili al’ammoniaca e la sua temperatura può raggiungere i 60 gradi.

Lago natron
Lago Natron

Questa composizione, si deve al vicino vulcano di Doinyo, che emette rocce magmatiche estremamente alcaline. Nonostante questo, qui, migliaia di microrganismi proliferano soprattutto maggiormente nella stagione secca, popolando ancora di più il lago Natron.

Sono responsabili, col loro pigmento, di regalare il colore rosso con diverse variazioni di toni, alle acque del lago. In passato, il natron, era usato per l’imbalsamazione grazie alle sue proprietà disidratanti, ha un ph alcalino, tra il 9 e il 10,5.

Aquila pietrificata

L’unico animale che riesce a sopravvivere nel lago Natron

In realtà c’è un animale che nonostante tutto, riesce a sopravvivere e può anche riprodursi in questo luogo ostile, costruendo anche nidi di fango sulle sponde, si tratta del fenicottero; grazie al suo strato protettivo corneo su zampe e becco non viene “attaccato” dall’acqua caustica del lago e grazie alla mancanza di predatori e alle alghe che riesce a filtrare dall’acqua salata, diviene, di fatto, il suo habitat ideale.

fenicotteri rosa
I fenicotteri rosa sui nidi di fango costruiti sulle sponde
lago della morte
Il lago Natron in Tanzania

Invece di decomporsi, i cadaveri degli animali che malauguratamente cadono nel lago Natron, subiscono un processo di imbalsamazione naturale, diventando simili a statue. Il fotografo britannico Nick Brandt, ha immortalato le loro spoglie imbalsamate, mettendole in posa, con un risultato davvero inquietante.

Curiosità
E’ stato girato un documentario naturalistico dalla ”Walt Disney Pictures” sulle sponde del lago Natron, dal titolo” Il mistero dei fenicotteri rosa”.

lago natron animali
Bufalo pietrificato
lago natron
Pipistrello pietrificato

Leggi anche:

Articolo precedenteLa Ninfa Mutata in Fonte – Leggenda di Ciane e Anapo
Articolo successivoIsola dei Serpenti – Queimada Grande
Sabrina Parigi è nata a Firenze e lì ha frequentato un corso di trucco di base, trucco teatrale ed effetti speciali. Da sempre appassionata di cinema, si è documentata accuratamente e a lungo su regia, sceneggiatura, soggetto e dialoghi per il cinema. Nel 2008 ha dato vita, insieme ad altri soci, all'associazione culturale di cinema indipendente “Le Tre Pietre”, che ha come scopo la realizzazione di corti/medi/lungometraggi, documentari, videoclip e la divulgazione delle arti in genere. Nel 2007 dirige e interpreta il corto Le Tre Pietre, nel 2008 Crypto, ottenendo la nomination come miglior regia esordiente al Festival di Roma “Corto.it”. Nel 2009 realizza il documentario Piccole e curiose storie fiorentine, selezionato e apprezzato in numerosi festival, al quale è seguita una versione più completa ed accurata, dal titolo Firenze curiosità e leggende. Negli ultimi anni ha continuato a fare ricerche sulle origini di antiche leggende e superstizioni, creando nel 2017 il sito Leggende, Curiosità, Misteri e Paranormale, sostituito nel 2018 dal sito migliorato e completo 3pietre.it