Larderello – la Valle del Diavolo

0
1525
larderello

Volete fare un viaggio in un Inferno Dantesco? A Larderello, in provincia di Pisa, il paesaggio assume un aspetto infernale per via della presenza di soffioni boraciferi, con le caratteristiche colonne di vapori bianchi.

I fluidi che fuoriescono con prepotenza dal terreno sono costituiti dal 95% di acqua raggiungendo la temperatura di 130-160 °C e l’altro 5% da idrogeno solforato che rilascia nell’aria il tipico sentore di zolfo.

soffioni boraciferi toscana

Il paese si trova sulle Colline Metallifere a 390 metri di altitudine ed è in parte di proprietà dell’ENEL. Larderello produce il 10% dell’energia geotermica mondiale e riesce a dare energia a 1 milione di case italiane.

Nella vallata adiacente di Sasso Pisano è invece possibile osservare le manifestazioni geotermiche naturali, quali le famose fumarole, i geyser e i piccoli vulcani.

Museo della Geotermia di Larderello

A Larderello possiamo trovare il museo della geotermia, inaugurato alla fine degli anni ’50, attira migliaia di visitatori all’anno, ripercorre la storia dell’energia geotermica, partendo dalle antiche sorgenti termali etrusche fino alle moderni fonti rinnovabili.
Il museo della geotermia è aperto tutti i giorni ( nel periodo invernale il lunedì rimane chiuso) e l’ingresso è gratuito.

Orari di Apertura del museo della geotermia di Larderello
Dal 16/03 al 31/10:
aperto tutti i giorni dalle 9:30 alle 18:30.
N.B. Ultimo accesso ore 18:00.                                                                                   Dal 01/11 al 15/03:
aperto tutti i giorni (escluso il lunedì)
dalle 10:00 alle 17:00
N.B. Ultimo accesso ore 16:30.

larderello soffioni

Sempre a Larderello è possibile visitare il foro, un grande soffione dimostrativo che viene aperto dal personale a cadenze prestabilite, un potente e assordante sibilo si eleva da un’altissima colonna di vapore, affascinando tutti i presenti.

Leggi anche:

Articolo precedenteNecropoli di Pantalica
Articolo successivoBagno Vignoni – la Piazza delle Sorgenti
Sabrina Parigi è nata a Firenze e lì ha frequentato un corso di trucco di base, trucco teatrale ed effetti speciali. Da sempre appassionata di cinema, si è documentata accuratamente e a lungo su regia, sceneggiatura, soggetto e dialoghi per il cinema. Nel 2008 ha dato vita, insieme ad altri soci, all'associazione culturale di cinema indipendente “Le Tre Pietre”, che ha come scopo la realizzazione di corti/medi/lungometraggi, documentari, videoclip e la divulgazione delle arti in genere. Nel 2007 dirige e interpreta il corto Le Tre Pietre, nel 2008 Crypto, ottenendo la nomination come miglior regia esordiente al Festival di Roma “Corto.it”. Nel 2009 realizza il documentario Piccole e curiose storie fiorentine, selezionato e apprezzato in numerosi festival, al quale è seguita una versione più completa ed accurata, dal titolo Firenze curiosità e leggende. Negli ultimi anni ha continuato a fare ricerche sulle origini di antiche leggende e superstizioni, creando nel 2017 il sito Leggende, Curiosità, Misteri e Paranormale, sostituito nel 2018 dal sito migliorato e completo 3pietre.it