La Porta dell’Inferno in Turkmenistan

0
1375
porta dell'inferno

ESISTE LA PORTA DELL’INFERNO?

La porta dell’inferno esiste e si trova in Turkmenistan, i turisti e i nativi la chiamano anche “La porta degli inferi o i cancelli dell’inferno”.

la porta dell'inferno
La porta dell’inferno brucia ininterrottamente dal 1971

Situata a 260 kilometri da Ashgabat, in mezzo al deserto del Karakum, la porta dell’inferno brucia ininterrottamente dal 1971. Questa voragine non è di origine naturale, ma artificiale. Attrae migliaia di visitatori da tutto il mondo, la sua superficie è di 5350 metri quadrati.

porta dell inferno
Il cratere è un’attrazione turistica, migliaia di visitatori ogni anno arrivano da tutto il mondo

Qual è la sua storia? Com’è nata la porta dell’inferno?

Nel 1971 alcuni geologi sovietici erano alla ricerca di petrolio e iniziarono a trivellare nel villaggio di Derweze, che per pura casualità significa “porta”, con una piattaforma di perforazione. La trivella a un certo punto raggiunse una sacca di gas naturale e il terreno sottostante ebbe un cedimento e franò, inghiottendo completamente tutte le attrezzature, ma fortunatamente non ci furono vittime.

Pensando che il gas velenoso potesse arrecare danni diffondendosi, decisero di appiccare il fuoco, sperando che il gas si estinguesse. Ovviamente non fu così e ancora oggi le fiamme continuano ancora ad ardere.

porta inferno

Nel novembre 2013, il National Geografic organizzò una spedizione e l’esploratore George Kourounis, che fu il primo a scendere nel cratere, scoprì, prendendo dei campioni di terra, che dei batteri potevano sopravvivere a quelle altissime temperature. Questi particolari batteri sopravvivevano solo dentro il cratere ma non nei dintorni.

bocca dell'inferno
La sua superficie totale è di 5.350 m²

Di notte, il cratere con i suoi 70 metri di diametro e circa 20 di profondità, è visibile a chilometri di distanza, con un effetto altamente scenico e anche il suo caratteristico odore sulfureo pervade tutta la zona circostante. Da anni si è diffusa la leggenda che sia un fenomeno soprannaturale.

 

turkmenistan
La porta dell’inferno è visibile a chilometri di distanza

Leggi anche:

Articolo precedenteCollina delle Croci in Lituania
Articolo successivoOssario di Sedlec – Praga
Sabrina Parigi è nata a Firenze e lì ha frequentato un corso di trucco di base, trucco teatrale ed effetti speciali. Da sempre appassionata di cinema, si è documentata accuratamente e a lungo su regia, sceneggiatura, soggetto e dialoghi per il cinema. Nel 2008 ha dato vita, insieme ad altri soci, all'associazione culturale di cinema indipendente “Le Tre Pietre”, che ha come scopo la realizzazione di corti/medi/lungometraggi, documentari, videoclip e la divulgazione delle arti in genere. Nel 2007 dirige e interpreta il corto Le Tre Pietre, nel 2008 Crypto, ottenendo la nomination come miglior regia esordiente al Festival di Roma “Corto.it”. Nel 2009 realizza il documentario Piccole e curiose storie fiorentine, selezionato e apprezzato in numerosi festival, al quale è seguita una versione più completa ed accurata, dal titolo Firenze curiosità e leggende. Negli ultimi anni ha continuato a fare ricerche sulle origini di antiche leggende e superstizioni, creando nel 2017 il sito Leggende, Curiosità, Misteri e Paranormale, sostituito nel 2018 dal sito migliorato e completo 3pietre.it