Il Lago Blu di Cervinia e la Curiosa Leggenda del Viandante

0
1311
lago blu

Il lago Layet o lago blu, è chiamato così per il suo colore spettacolare dovuto ad alghe e minerali presenti sul fondo, si trova nel cuore della Valle d’Aosta, ai piedi della località Breuil-Cervinia, durante le giornate più limpide è possibile vedere un meraviglioso riflesso del maestoso monte Cervino che è alle sue spalle.

cervinia lago blu

Lago blu – leggenda

Numerose leggende si sono susseguite nel corso degli anni.
Si racconta che tanto tempo fa, al posto del lago blu, c’era una casetta di legno, dove viveva una famiglia di pastori: marito, moglie e un figlio. La coppia non era delle più buone, avevano un carattere schivo e mal sopportavano le persone che si avvicinavano a loro.

Una notte, mentre fuori infuriava un temporale, un viandante bussò alla loro porta. Il poveretto, affamato, chiese del cibo, ma per tutta risposta la donna gli sbatté la porta in faccia. Il piccolo, che aveva assistito alla scena, prese una scodella di latte e aprendo la porta, la porse al pover’uomo, mentre la stava per afferrare, i genitori presero la scodella e la cambiarono con una piena di acqua sporca, il viandante si allontanò mormorando frasi strane e incomprensibili. Il figlio, per la disobbedienza, fu sgridato e mandato come penitenza a far legna nel bosco di notte.

Nonostante la paura che lo attanagliava, riuscì a fare una catasta e dopo qualche ora ritornò a casa, ma con suo stupore si accorse che la sua casa non c’era più. Al suo posto c’era questo meraviglioso lago blu che aveva inghiottito tutto, un tremendo castigo si era abbattuto.

Decise di rimanere ad abitare lì nonostante la perdita dei genitori, costruì una nuova casa e nel tempo ebbe una famiglia, sia lui, sia i suoi discendenti, dopo questa storia, si mostrarono cordiali e ospitali con chiunque fosse in difficoltà.

 lago blu cervinia

Con il suo colore intenso e lo stupendo paesaggio circostante, il Lago Blu è una meta turistica ambita per chi vuole fare trekking in luogo incantato denso di leggende.

laghetto blu

Leggi anche:

Articolo precedenteLe Unghiate del Diavolo a Pisa
Articolo successivoLe Api che Non si Contano
Sabrina Parigi è nata a Firenze e lì ha frequentato un corso di trucco di base, trucco teatrale ed effetti speciali. Da sempre appassionata di cinema, si è documentata accuratamente e a lungo su regia, sceneggiatura, soggetto e dialoghi per il cinema. Nel 2008 ha dato vita, insieme ad altri soci, all'associazione culturale di cinema indipendente “Le Tre Pietre”, che ha come scopo la realizzazione di corti/medi/lungometraggi, documentari, videoclip e la divulgazione delle arti in genere. Nel 2007 dirige e interpreta il corto Le Tre Pietre, nel 2008 Crypto, ottenendo la nomination come miglior regia esordiente al Festival di Roma “Corto.it”. Nel 2009 realizza il documentario Piccole e curiose storie fiorentine, selezionato e apprezzato in numerosi festival, al quale è seguita una versione più completa ed accurata, dal titolo Firenze curiosità e leggende. Negli ultimi anni ha continuato a fare ricerche sulle origini di antiche leggende e superstizioni, creando nel 2017 il sito Leggende, Curiosità, Misteri e Paranormale, sostituito nel 2018 dal sito migliorato e completo 3pietre.it