Colonna del Diavolo

0
1513
colonna del diavolo

In piazza Sant’Ambrogio a Milano c’è una colonna di marmo di epoca romana che troneggia accanto all’omonima basilica. La colonna presenta due fori, si narra che a farli sia stato il diavolo con una testata e per questo motivo viene chiamata “colonna del diavolo”.

sant ambrogio milano

La leggenda racconta che una mattina Sant’Ambrogio stava passeggiando nel cortile della basilica, quando tutto ad un tratto spuntò il diavolo che cercò di convincerlo a rinunciare alla sua carica di vescovo. Sant’Ambrogio dopo un po’ si stancò dei suoi discorsi e gli dette un calcio che lo fece andare a sbattere con le corna contro la colonna formando così i due buchi.

sant ambrogio

Il diavolo rimase incastrato nella colonna fino al giorno seguente, dopodiché scomparve in uno dei buchi da lui creati, aprendo in questo modo un varco verso l’inferno.

corna diavolo

Si dice che avvicinandosi ai buchi si possa sentire l’odore di zolfo e mettendo un orecchio vicino ai buchi si possa udire lo stige, il fiume infernale, che ribolle. La leggenda dice anche che si possa vedere il carro che traghetta le anime dei dannati la notte prima della Pasqua guidato dal diavolo.

fiume infernale

 

sant'ambrogio

 

sant'ambrogio milano

Leggi anche:

Articolo precedenteBarca di San Pietro – Un’Antica Tradizione
Articolo successivoPizzomunno e Cristalda, una Storia d’Amore
Sabrina Parigi è nata a Firenze e lì ha frequentato un corso di trucco di base, trucco teatrale ed effetti speciali. Da sempre appassionata di cinema, si è documentata accuratamente e a lungo su regia, sceneggiatura, soggetto e dialoghi per il cinema. Nel 2008 ha dato vita, insieme ad altri soci, all'associazione culturale di cinema indipendente “Le Tre Pietre”, che ha come scopo la realizzazione di corti/medi/lungometraggi, documentari, videoclip e la divulgazione delle arti in genere. Nel 2007 dirige e interpreta il corto Le Tre Pietre, nel 2008 Crypto, ottenendo la nomination come miglior regia esordiente al Festival di Roma “Corto.it”. Nel 2009 realizza il documentario Piccole e curiose storie fiorentine, selezionato e apprezzato in numerosi festival, al quale è seguita una versione più completa ed accurata, dal titolo Firenze curiosità e leggende. Negli ultimi anni ha continuato a fare ricerche sulle origini di antiche leggende e superstizioni, creando nel 2017 il sito Leggende, Curiosità, Misteri e Paranormale, sostituito nel 2018 dal sito migliorato e completo 3pietre.it