Chateau Miranda: lo Spettrale Castello Abbandonato più Bello del Mondo

0
3488
chateau miranda

Chateau Miranda o château de Noisy era un castello in stile neogotico situato nel Belgio, a Celles nella provincia di Namur. L’inizio della sua costruzione risale alla fine dell’ottocento e fu completato nel 1907, quando fu eretta la torre dell’orologio alta 56 metri.

miranda castle

Lo chateau Miranda era una struttura alta 4 piani e ricordava i castelli che vengono citati nelle fiabe, fu costruita dall’architetto inglese Edward Milner per volere della famiglia Liedekerke-Beaufort, che durante la rivoluzione francese lasciò la loro vecchia residenza per trasferirsi in una fattoria nella campagna di Celles trasformandola in questo meraviglioso maniero. Con il suo bellissimo e vasto giardino servì alla famiglia come residenza estiva.

Durante la seconda guerra mondiale, fu requisita tutta la proprietà da parte di alte cariche tedesche.

chateau miranda

Dal 1950 al 1970 venne utilizzato prima da parte della società ferroviaria Belga “ SNCB/NMBS” come centro estivo per i figli dei ferrovieri e successivamente fu impiegato come orfanotrofio e per attività all’aperto per bambini dai 5 ai 14 anni: francesi, fiamminghi e alcuni anche italiani. Gli alloggi erano circa 200. Alcuni dei bambini ospitati avevano problemi di salute.

Chateau Miranda infestato dagli spiriti?

Come ogni castello che si rispetti anche questo ha i suoi fantasmi. Lo chateau Miranda si dice che sia stato infestato dalle anime dei bambini morti al suo interno in circostanze misteriose. Una leggenda racconta che i loro spiriti abbiano vagato senza pace per le grandi sale del castello. Circa le morti sospette non ci sono mai stati riscontri di nessun tipo.

A seguito del deterioramento della struttura, lo chateau Miranda, nel 1991 fu abbandonato. I proprietari non avevano i fondi necessari per la ristrutturazione dell’enorme proprietà, e nonostante si cercassero investitori, nessuno si fece avanti.

Chateau Miranda: l’inizio della fine

Nel 1995 un incendio danneggiò ulteriormente il complesso, disastrando il tetto e numerose altre parti, l’origine di tale incendio rimane tuttora sconosciuta. Furono rimossi: i caminetti, i pavimenti in legno e il marmo italiano che fu utilizzato in un altro castello in Italia.

Nel 2006 una violenta tempesta colpì il castello, rovinandolo ancora di più e lasciandolo in uno stato piuttosto disastroso, tutto tranne la torre dell’orologio, che versava ancora in buone condizioni.
Ci furono delle offerte da parte del comune di Celles, ma i proprietari, misteriosamente, rifiutarono.

Nel corso degli anni è diventato un luogo che attirava curiosi, amanti dell’occulto e cacciatori di fantasmi che cercavano di catturare una qualsiasi presenza e purtroppo anche ragazzi che hanno vandalizzato, distruggendo ulteriormente il castello che versava già in condizioni disperate.

Nel 2013 è stata avviata una petizione per salvaguardare lo chateau Miranda che raccolse più di 5000 firme, ma risultava troppo costoso mantenerlo in vita. Allo stesso tempo la famiglia presentò una richiesta formale per demolire l’edificio, visto le continue orde di visitatori che si mettevano in pericolo nella struttura fatiscente.

Nel 2017 è stato demolito e dello splendido chateau Miranda non rimane più niente. Le sue 500 finestre e la grandiosa torre dell’orologio sono ormai un cumulo di macerie.

Curiosità
Alcune scene del film Dead Man Talking del 2012 sono state girate all’esterno del castello.

Leggi anche:

Articolo precedenteCivita di Bagnoregio: perché è chiamata la Città che Muore?
Articolo successivoParco Sigurtà: tra Fiori, Monumenti e Giardini Acquatici
Sabrina Parigi è nata a Firenze e lì ha frequentato un corso di trucco di base, trucco teatrale ed effetti speciali. Da sempre appassionata di cinema, si è documentata accuratamente e a lungo su regia, sceneggiatura, soggetto e dialoghi per il cinema. Nel 2008 ha dato vita, insieme ad altri soci, all'associazione culturale di cinema indipendente “Le Tre Pietre”, che ha come scopo la realizzazione di corti/medi/lungometraggi, documentari, videoclip e la divulgazione delle arti in genere. Nel 2007 dirige e interpreta il corto Le Tre Pietre, nel 2008 Crypto, ottenendo la nomination come miglior regia esordiente al Festival di Roma “Corto.it”. Nel 2009 realizza il documentario Piccole e curiose storie fiorentine, selezionato e apprezzato in numerosi festival, al quale è seguita una versione più completa ed accurata, dal titolo Firenze curiosità e leggende. Negli ultimi anni ha continuato a fare ricerche sulle origini di antiche leggende e superstizioni, creando nel 2017 il sito Leggende, Curiosità, Misteri e Paranormale, sostituito nel 2018 dal sito migliorato e completo 3pietre.it